PROGETTO PER DONNE RIFUGIATE E RICONGIUNTE “NON SIAMO SOLE”

Obiettivo del progetto è offrire un sostegno alle donne arrivate attraverso il ricongiungimento familiare per una loro integrazione all’interno della società. Nello specifico, garantire alle donne rifugiate un accompagnamento sociale e un sostegno socio-psicologico nel percorso di integrazione.

Non siamo sole” si articolerà in due attività che si svilupperanno parallelamente durante tutta la durata del progetto.

1. Accompagnamento sociale
Il ricongiungimento familiare dei rifugiati presenti nel territorio piemontese consiste generalmente nell’arrivo di donne e figli che raggiungono il padre/marito anteriormente stabilitosi in Italia. Quest’ultimo, per mancanza di tempo a causa di impegni lavorativi, non sempre è disponibile a supportare l’accompagnamento sociale delle donne e di conseguenza si riscontrano difficoltà nel processo di integrazione e adattamento. Da qui l’esigenza di elaborare un progetto che abbia la finalità di garantire alle donne un adeguato accompagnamento sociale per poter usufruire dei servizi di base offerti dal territorio. Alcuni di questi servizi sono ad esempio: l’elaborazione dei documenti di identità, l’assegnazione del medico di base, la mappatura dei principali negozi di quotidiana utilità, un sostegno domiciliare per l’utilizzo dei più comuni elettrodomestici e molto altro. La realizzazione dell’accompagnamento sociale è gestita da operatori sociali qualificati, con adeguate competenze nell’interazione con i rifugiati.

2. Sostegno socio-psicologico
Oltre alla mancanza di accompagnamento sociale, nel percorso di ricongiungimento familiare per le donne si riscontra un’altra difficoltà data dalla scarsa presenza di spazi di aggregazione che consentano un mutuo sostegno socio-psicologico. Date queste premesse, il progetto intende creare dei laboratori all’interno dei quali le donne possano interagire tra loro e confrontare esperienze positive, buone pratiche, disagi e problematiche comuni. Inoltre, grazie alla presenza di mediatrici culturali/psicologhe che condurranno i suddetti laboratori, verranno organizzate attività di vario genere in linea con le esigenze delle donne coinvolte. I laboratori, della durata di due ore, si terranno una volta alla settimana.

Edizione 2012
I laboratori si terranno tutti i venerdì, dal 13 gennaio al mese di giugno. L’appuntamento è dalle 14.30 alle 16.30 presso la Casa del Quartiere di San Salvario, in via Morgari 14, Torino.
Parallelamente ai laboratori si svilupperanno le azioni di accompagnamento sociale.
Per avere maggiori informazioni, per inserirsi nel progetto o per segnalare eventuali persone interessate, scrivere a mosaico@mosaicorefugees.org
Volantino informativo in italiano.
Volantino informativo in arabo.