MOSAICO, a servizio della città - Mosaico Azioni per i Rifugiati
1746
post-template-default,single,single-post,postid-1746,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,footer_responsive_adv,transparent_content,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

MOSAICO, a servizio della città

MOSAICO, a servizio della città

This post is also available in: Italiano Français العربية

L’associazione Mosaico – Azioni per i Rifugiati è al fianco delle istituzioni per la fascia più debole della popolazione di Torino per aiutare ad affrontare l’emergenza Covid-19.

Sin dall’inizio dell’emergenza sanitaria, gli operatori di Mosaico, nell’ambito del progetto “OASI – On the Street”, iniziativa finanziata dalla Compagnia di San Paolo, stanno monitorando le strade della città e i luoghi nevralgici, cercando di comprendere altresì la situazione e i bisogni sia delle persone che risiedono negli edifici occupati che di chi è costretto a trascorrere la notte nei dormitori per ritrovarsi poi nuovamente instrada la mattina successiva. Con le restrizioni previste dai decreti le mense, le case di quartiere, le biblioteche e tutti gli spazi diurni di aggregazione sono chiusi, di conseguenza in tanti restano per strada tutto il giorno senza la possibilità di proteggersi da un eventuale contagio. Ma il territorio torinese sta rafforzando la propria rete. L’associazione Mosaico è stata invitata al tavolo convocato dall’assessorato dei Diritti e delle Pari Opportunità del Comune di Torino, insieme ai responsabili dell’Ufficio Stranieri e dei Servizi Sociali, e qui ha presentato le sue proposte: portare cibo e kit igienici negli insediamenti informali della città e intervenire, dove necessario, con assistenza sanitaria attraverso i medici della rete GrIs (Gruppi Immigrazione e Salute).

 

i nostri volontari al lavoro

Mosaico, in questi tempi sono difficili per tutti, ma per alcuni anche di più, prosegue la sua azione di sostegno al coloro che si trovano in una condizione di forte vulnerabilità, con un’attenzione particolare rivolta ai rifugiati e ai richiedenti asilo: oltre a continuare a informare e ad assistere online, l’associazione si spende per offrire aiuti concreti a coloro che che esclusi da altre iniziative di assistenza. Dall’inizio della emergenza sono stati consegnati generi alimentari e di prima necessità a più di un centinaio di persone, collaborando anche con altre realtà del territorio.

L’esperienza decennale di ascolto e supporto delle persone rifugiate e richiedenti asilo, il radicamento nel territorio e la consapevole e responsabile scelta fare rete con istituzioni e altre organizzazioni fa di Mosaico una risorsa preziosa per la città di Torino e i suoi abitanti. Tutti. Perché nessuno deve essere escluso.

 

L’intervista a Berthin Nzonza su ANSA –> leggi qui

 

This post is also available in: Italiano Français العربية